Associazione Rally Matematico Transalpino

Association Rallye Mathématique Transalpin

le prove

LE PROVE
Senza le regole del gioco, non ci possono essere confronti produttivi. Il RMT stabilisce un contratto tra il gruppo degli animatori, gli insegnanti e le classi partecipanti, i cui termini essenziali sono i seguenti:


Il RMT propone prove che consistono nella risoluzione di problemi per intere classi, e si rivolge a classi di otto categorie, dal livello 3 al livello 10 (da 8 à 15/16 anni). La decisione di partecipare alla gara è presa congiuntamente dalla classe e dall’insegnante, dopo una prova informale e di allenamento alla gara stessa, nel corso della quale gli allievi e l’insegnante possono capire la sfida di una risoluzione collettiva di problemi, a carico dei soli allievi.
Ciascuna prova consta di un certo numero di problemi, da 5 a 7, per categoria, da risolvere in 50 minuti. Molti problemi sono comuni a diverse categorie. Sono scelti, in numero e grado di difficoltà, in modo che ogni allievo, indipendentemente dal suo livello, possa trovarvi il proprio ruolo e che l’insieme del compito sia globalmente troppo pesante per un solo individuo, per quanto capace e veloce sia.


È la classe intera che è responsabile delle risposte date. Gli allievi devono produrre una risposta unica per ciascuno dei problemi. Non c'è solo la "risposta giusta" che conta, le soluzioni sono giudicate anche in base al rigore dei passaggi e alla chiarezza delle spiegazioni fornite.
Le prove ufficiali si svolgono senza la presenza dell’insegnante titolare della classe che viene sostituito da un collega col quale, se è possibile, fa uno scambio. Egli lascia dunque il suo ruolo di insegnante per rivestire quello di osservatore, astenendosi da qualunque intervento, di qualunque natura, nella classe che sorveglia durante la prova. Il suo ruolo si limita a mettere a disposizione i problemi, al controllo della durata della prova e alla consegna degli elaborati perché pervengano alla sezione.
La preparazione dei problemi si fa in forma di cooperazione tra le diverse sezioni. Le traduzioni (in francese, italiano, tedesco, spagnolo) sono rigorosamente messe a confronto.


Le correzioni degli elaborati sono espletate da ogni sezione, secondo i criteri determinati nell’analisi a priori dei problemi, all’atto della loro elaborazione. Per ciascuna categoria viene stilata una classifica, sezione per sezione, sull’insieme delle due prove, I e II.  Tale classifica determina la partecipazione a ciascuna finale regionale. I criteri per l’attribuzione dei punteggi e il risultato di ciascun problema sono comunicati alle classi.
Dopo ciascuna prova, l’insegnante può fotocopiare le soluzioni prodotte dalla classe. Gli si raccomanda di utilizzare i problemi, di discuterli, di riprendere e analizzare i risultati con l’insieme degli allievi.
Le giornate di studio internazionali, che si tengono annualmente, permettono agli animatori dei diversi paesi partecipanti di incontrarsi per organizzare l’elaborazione dei problemi, preparare le analisi a priori ed effettuare le analisi a posteriori, determinare l’orientamento del RMT e le utilizzazioni didattiche dei problemi.
Sei gruppi permanenti relativi a vari concetti (di geometria piana e geometria nello spazio, di algebra a proposito di equazioni e di funzioni, di aritmetica sulla numerazione e la proporzionalità) si riuniscono durante gli incontri internazionali e sviluppano poi le loro analisi, le loro sperimentazioni e i loro scambi nel corso dell’anno.
Il supporto scientifico al RMT è assicurato dall’ARMT, dalle sue sezioni, dal suo comitato esecutivo e dai suoi animatori internazionali, diversi membri dei quali fanno anche parte di istituzioni di ricerca in didattica della matematica nei loro rispettivi paesi.

SELEZIONA LINGUA

Frenchfr-FRItalianIT
Go to top

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo